4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021

Nell’ambito della partecipazione a Open Government Partnership, l’Italia ha avviato il processo per la redazione del 4° Piano d’azione nazionale per l’Open Government 2019-2021. Dopo l’avvio di incontri propedeutici con le amministrazioni e le organizzazioni della società civile dell’Open Government Forum, il Team OGP del Dipartimento della funzione pubblica espone a consultazione pubblica la bozza del Piano, invitando tutti gli interessati a partecipare con propri contributi e osservazioni entro il 30 aprile 2019.

Il Piano d’azione

Il 4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021 è stato costruito con l’obiettivo di proseguire il percorso intrapreso con i precedenti piani d’azione e conseguire obiettivi d’impatto e ambiziosi nel prossimo biennio. Il documento rappresenta una strategia complessiva che – attraverso la realizzazione di un numero circoscritto di iniziative trasformative – vuole ambire a raggiungere significativi risultati in materia di trasparenza, partecipazione civica, lotta alla corruzione, semplificazione e innovazione della pubblica amministrazione.

Il Piano è stato redatto dall’OGP Team costituito presso il Dipartimento della funzione pubblica che ha coordinato il lavoro delle amministrazioni coinvolte. Il documento è stato elaborato all’esito del confronto con i rappresentanti della società civile aderenti all’Open Government Forum, aperto alle organizzazioni della società civile attive sui temi dell’amministrazione aperta.

Rispetto ai precedenti piani di azione il 4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021 presenta alcune significative novità:

  • in coerenza con le indicazioni del Comitato Direttivo di OGP, il numero delle azioni è limitato in quanto si è scelto di concentrarsi su impegni ancora più ambiziosi e significativi;
  • ciascuna azione vede il coinvolgimento di più amministrazioni, in un’ottica di collaborazione strutturata che consenta di massimizzare gli impatti delle attività;
  • nella definizione delle azioni, per quanto possibile, si è tenuto conto delle proposte presentate dalle organizzazioni della società civile nel corso della consultazione preliminare.

 

La redazione del 4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021 è il risultato del lavoro di coordinamento di tutti gli attori istituzionali e della società civile. In particolare, il Team OGP ha coinvolto un gruppo di lavoro a cui sono state invitate tutte le amministrazioni centrali e rappresentanti di quelle regionali e locali che hanno scelto di impegnarsi nelle azioni per il biennio 2019-2021 e l’Open Government Forum che conta circa cento organizzazioni della società civile.

 

La Consultazione online

Attraverso la Consultazione pubblica online sul 4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021 l’OGP Team vuole stimolare un confronto aperto e costruttivo, volto ad acquisire osservazioni da parte di cittadini, associazioni, imprese, pubblici dipendenti e, più in generale, tutti i soggetti interessati e coinvolti a vario titolo dalle Azioni previste dal Piano. I contributi che arriveranno attraverso la consultazione saranno presi in considerazione dall’OGP Team del Dipartimento per la funzione pubblica e dalle amministrazioni coinvolte nel Piano ai fini della redazione versione definitiva del documento. La consultazione è aperta dal 15 marzo al 30 aprile 2019.