Azione 15 – Opere pubbliche 2.0

15. Opere pubbliche 2.0
Nome dell’Amministrazione: MIT- Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Periodo di attuazione: 2016 -2018
Ultimo aggiornamento: 22/06/2018
Referente: Mario Nobile
DESCRIZIONE
Descrizione: Realizzare due piattaforme per la partecipazione: una dedicata alla valutazione degli investimenti nelle opere pubbliche, l’altra per il dibattito pubblico sulle grandi opere da realizzare, in connessione con lo sviluppo della Banca dati Opencantieri, che sarà ampliata con i dati regionali attraverso flussi automatici di aggiornamento con cadenza settimanale.
Obiettivo generale: Maggiore trasparenza, partecipazione e consapevolezza della cittadinanza rispetto all’attività dell’Amministrazione, coinvolgendo la collettività non solo nel monitoraggio dello stato di avanzamento dei cantieri, ma anche nella fase di selezione ex ante delle opere da finanziare.
Perché l’azione è rilevante per i temi OGP?
  • Trasparenza
  • Partecipazione
  • Accountablity
  • Anticorruzione
Livello di completamento
  • Obiettivi raggiunti: 4/7
  • Obiettivi da raggiungere: 3/7
OBIETTIVI SPECIFICI
 Obiettivo n.1 Sviluppo piattaforma per condividere buone pratiche e strumenti metodologici

E’ stata creata ed è on line sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un’intera area dedicata al tema “Connettere l’Italia”, che rappresenta il quadro strategico e programmatico del Ministero stesso. In essa è presente fra l’altro una specifica sezione relativa al Dibattito Pubblico (DB) sulle opere di interesse nazionale, in cui sono fornite anche informazioni sullo stato di avanzamento del relativo Decreto. Quest’ultimo, registrato in data 4 giugno 2018 dalla Corte dei Conti, verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Successivamente sarà possibile attivare la community degli interessati al DP per la condivisione dei metodi e delle esperienze.

Scadenza: MAR 2017 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.2 Sviluppo piattaforma valutazione investimenti

È stata creata ed è on line sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un’intera area dedicata al tema “Connettere l’Italia”, che rappresenta il quadro strategico e programmatico del Ministero stesso. In essa è presente fra l’altro una specifica sezione relativa alla valutazione ex ante degli investimenti sulle opere pubbliche, in cui sono fornite informazioni sulle Linee Guida per la valutazione ex ante degli investimenti in opere pubbliche, il cui rispetto a breve sarà reso obbligatorio per inserire le opere pubbliche nel DPP (Documento Pluriennale di Programmazione). Le Linee Guida sono state approvate il 16 giugno 2017. E’ in fase di restyling l’intero sito dedicato a “Connettere l’Italia” che vedrà aggiornata anche la sezione relativa alla valutazione ex ante degli investimenti in opere pubbliche. NB. La sperimentazione del Terzo Valico non riguarda le Linee Guida ma OpenCantieri, con la pubblicazione dei dati aperti dei cantieri sul sito http://terzovalico.mit.gov.it/ (realizzato a dicembre 2017).

Scadenza: MAR 2017 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.3 Integrazione dataset regionali

I dati dei cantieri presenti su OpenCantieri si riferiscono ad interventi a valenza nazionale e relativi al settore trasporti (Settore CUP01 INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO). Per arricchire il portale di ulteriori dati a valenza territoriale (regionale, metropolitano, comunale) è stato necessario coordinarsi con gli Osservatori degli appalti regionali, che aggregano tutti gli interventi nel proprio territorio.

Per valutare la fattibilità di questa integrazione, il Ministero ha organizzato numerosi incontri con i rappresentanti di diversi Osservatori regionali, oltre che con ITACA.

Sono stati definiti i tracciati ed i valori obbligatori da generare. Alcune Regioni hanno già messo a disposizione estrazioni di dati per la sperimentazione.

Sono in fase di risoluzione alcuni aspetti di tipo semantico e di valutazione di metadati per tipologie di differenti tipi di interventi.

Il gruppo di lavoro sta altresì definendo dei criteri condivisi di geolocalizzazione dei cantieri.

l MIT sta preparando la candidatura del progetto OpenCantieri 2 nell’ambito del PON GOVERNANCE, in stretta collaborazione con il DIPE.

Scadenza: GIU 2018 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.4 Realizzazione dell’infrastruttura per aggiornamenti automatici

È stata realizzata l’infrastruttura necessaria a rendere interoperabile la banca dati Opencantieri del MIT con quella di cinque Regioni (Toscana, Puglia, Basilicata, Piemonte, Umbria). I dati relativi alle opere infrastrutturali contenuti nei database dei relativi Osservatori regionali, allocati presso i server di ITACA, sono ora a disposizione per la loro integrazione nella piattaforma Opencantieri. L’estensione ad un ulteriore significativo numero di Amministrazioni regionali verrà portata a termine in tempi successivi.

Scadenza: FEB 2017 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.5 Sperimentazione degli aggiornamenti automatici

La sperimentazione, conclusasi positivamente, ha visto coinvolto il MIT e l’Osservatorio della Regione Emilia Romagna sugli appalti. Sono state prese in considerazione le opere ancora in esecuzione, aggiudicate dopo il 01/01/2012, d’importo superiore a 1 milione di euro sullo stesso territorio emiliano. I dati sono stati estratti dal data base regionale SITAR (amministrazioni d’ambito regionale) e SIMOG (amministrazioni d’ambito statale). L’insieme dei dati regionali selezionati e standardizzati è diventata la fonte per OpenCantieri.

Il risultato della sperimentazione è visualizzabile in area riservata per i soggetti coinvolti nella sperimentazione.

La medesima procedura è già attiva per i dati RFI, ANAS e Porti grazie alla collaborazione con il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE) della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Scadenza: GIU 2018 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.6 Comunicazione e divulgazione

OpenCantieri” e la sua piattaforma evolutiva “Esplora i Cantieri” sono stati presentati in numerosi eventi divulgativi (fiere, convegni, concorsi per progetti in ambito partecipazione e condivisione) nonché in webinar aperti a tutti. Il Ministero continuerà a porre in essere azioni di comunicazione e divulgazione dell’iniziativa.

Scadenza: GIU 2018 Non iniziato Non Completato Completato
Obiettivo n.7 Sviluppo monitoraggio tramite immagini satellitariE’ online l’implementazione dell’attuale piattaforma OpenCantieri, con nuove funzioni di data intelligence e geo intelligence, incluse le immagini satellitari che consentono una visualizzazione dall’alto dello stato di avanzamento di un’opera. Al momento tali funzioni sono previste, in via sperimentale, su due opere strategiche: TAV Torino-Lione – parte italiana – Cunicolo esplorativo de La Maddalena e A2 Autostrada del Mediterraneo. In particolare la Geo Intelligence ha come obiettivo principale l’individuazione, da parte dell’utente, di dati geografici su mappa, con distinte forme di visualizzazione. La Data Intelligence ha invece come obiettivo la raccolta di dati e la loro contestuale elaborazione mediante infografiche interattive. L’output finale è quello di trasformare i dati e le immagini dei cantieri, “raccontandoli” sotto una veste diversa, come mai fatto prima, aumentando l’accountability e la trasparenza.

La piattaforma così sviluppata è stata integrata nell’attuale portale OpenCantieri e tali funzioni verranno estese ad altri interventi prioritari già censiti.

Scadenza: GIU 2017 Non iniziato Non Completato Completato

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *