1. Agenda Nazionale partecipata per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico

1. Agenda Nazionale partecipata per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico

Descrizione breve
Rendere accessibili e fruibili informazioni e servizi online relativi alla mobilità e ai trasporti attraverso un’unica piattaforma integrata di condivisione delle informazioni e per la fornitura delle relative API (Application Programming Interface), per lo sviluppo di applicazioni che integrino i dati sopra citati in tempo reale, con il fine di migliorare l’esperienza del viaggio nonché l’efficienza della catena logistica.

Obiettivo generale
Accrescere la disponibilità, la fruibilità, le modalità di accesso e di riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni, inclusi quelli presenti nelle basi dati di interesse nazionale, per perseguire con efficacia l’obiettivo di una complessiva valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.

Obiettivi specifici
Obiettivo n.1 – Individuazione dei dataset da inserire nel paniere dinamico
Consultazione società civile e Open Government Forum, per l’individuazione dei dataset da inserire nel “Paniere”, previo confronto con le amministrazioni competenti per la necessaria condivisione.
Obiettivo n.2 – Rilascio dell’Agenda Nazionale
Rilascio dell’Agenda Nazionale per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico nell’ambito del Piano triennale per l’ICT della Pubblica Amministrazione attraverso la definizione del “Paniere dinamico di dataset” da rendere disponibile in open data.
Obiettivo n.3 – Monitoraggio dataset rilasciati come dati di tipo aperto
Monitoraggio dell’effettivo rilascio dei dataset segnalati nell’Agenda attraverso incontri periodici con le amministrazioni coinvolte.

Risultati attesi
Accresciuta soddisfazione della domanda di dataset strategici e reale possibilità di rilascio in tempi brevi dei principali dataset relativi settori più rilevanti (quali salute, energia, educazione, giustizia, ambiente, welfare, infrastrutture, dati territoriali, ecc.) Nella definizione dei dataset che le amministrazioni pubblicheranno sarà data priorità a quelli richiesti dalle organizzazioni della società civile, quelli in materia ambientale (Cop21) e quelli per la prevenzione della corruzione (G20).

 

Ultimo aggiornamento: 9/01/2017