17. Bologna delibera e trasforma

,
17. Bologna delibera e trasforma

Descrizione breve
Sviluppare dispositivi digitali in grado di migliorare e supportare consultazioni pubbliche aperte alle proposte dei cittadini per rendere inclusivi i processi deliberativi e sperimentare nuove pratiche politiche. Partendo dalla rete civica Iperbole, ridisegnata nel 2014 grazie a un percorso di co-design, l’obiettivo è garantire trasparenza e accessibilità alle informazioni e ai servizi on line, e contribuire ad alimentare il capitale sociale e le connessioni tra comunità, persone e amministrazione pubblica.

Obiettivo generale
Aprire i processi deliberativi ai cittadini, cedere potere sperimentando nuove pratiche politiche, rendicontare i progetti di trasformazione in maniera trasparente.

Obiettivi specifici
Obiettivo n.1 – Consultazione
Consultazione per condividere e definire le priorità, a partire dalle popolazioni a rischio esclusione (scuole, centri sociali anziani), e per co-disegnare un piano di alfabetizzazione digitale volto all’inclusione e la rigenerazione urbana.
Obiettivo n.2 – Avvio spazio sul web per la partecipazione
Avvio spazio sul web per petizioni, richieste – idee – proposte e bilancio partecipato.
Obiettivo n.3 – Presentazione di un report sulla partecipazione

Risultati attesi
Offrire ai cittadini la possibilità di essere parte attiva del governo della città; creare meccanismi per rendere inclusivi i processi deliberativi e sperimentare nuove pratiche politiche; aumentare le connessioni collaborative digitali all’interno della rete civica bolognese; aumentare le consultazioni pubbliche; favorire la partecipazione dei cittadini alla formazione della decisione di bilancio; creare nuovi patti e modelli di collaborazione; attivare laboratori di rigenerazione urbana e co-progettazione delle priorità per l’inclusione.

 

Ultimo aggiornamento: 12/07/2017