4. Accesso e riuso dei dati del sistema educativo

4. Accesso e riuso dei dati del sistema educativo

Descrizione breve
Realizzare una strategia di sistematica valorizzazione dell’informazione del sistema
educativo, volta sia all’apertura dei dati (per cittadini, altre istituzioni, imprese e mondo
della ricerca) sia ad abilitare lo sviluppo di nuove competenze digitali e di partecipazione.
Attivare una infrastruttura che permette la pubblicazione tempestiva e di qualità di dati ad
alta rilevanza relativi a tutto il sistema educativo quale strumento per accompagnare
l’innovazione delle metodologie didattiche e dei percorsi formativi capaci di trasformare gli studenti da meri consumatori in “consumatori critici” e “produttori” di contenuti e
architetture digitali.

Obiettivo generale
Accrescere la disponibilità e aumentare la capacità di fruizione ed elaborazione dei dati non legata esclusivamente ad abilità specialistiche, ma investendo l’attività del ministero, delle
istituzioni, della società e delle imprese, a tutti i livelli.

Obiettivi specifici
Obiettivo n.1 – Portale Unico dei Dati della Scuola
Consegna della prima versione del Portale Unico dei Dati della Scuola.
Obiettivo n.2 – Creazione della palestra di dati
Il lancio del portale sarà accompagnato da un hackathon, che si ripeterà a periodicità semestrale.
Obiettivo n.3 – Primo hackathon sui dati della scuola

Risultati attesi
Creazione del Portale Unico dei Dati della Scuola, progettato per favorire un’agevole lettura di dati di qualità e accompagnato da una struttura di politiche di accesso a scopi di accountability, partecipazione, riuso a fini commerciali e ricerca. Il portale prevederà anche delle diverse policy di accesso a seconda delle tipologie di utente, tra cui anche policy dedicate per il mondo della ricerca. Si veda a tal pro anche il rapporto Big Data @ MIUR.
Una sezione dedicata del Portale ospiterà una “palestra di dati”, ossia un ambiente espressamente destinato alla cultura del dato e per accompagnare i poli di formazione, la ricerca e per la crescita dei futuri data scientist.
Il lancio del portale sarà accompagnato da un hackathon, coinvolgendo le comunità di sviluppatori, società civile e studenti, anche allo scopo di disegnare con l’amministrazione i successivi rilasci di dati e aggiornamenti.

 

Ultimo aggiornamento: 29/03/2017