6. Firenze Open data

,
6. Firenze Open data

Descrizione breve
Promuovere l’utilizzo degli Open data per la gestione degli asset della “smart city” da parte
delle utilities, e la diffusione della cultura del dato nelle scuole superiori.

Obiettivo generale
Sistematizzazione degli Open data inerenti il tessuto urbano (spazi pubblici, strade,
elementi delle carreggiate, ecc.) e quelli relativi agli asset della smart city (lampioni
intelligenti, colonnine di ricarica elettrica, fontanelle, WiFi, ecc.) insieme alle societ
partecipate fiorentine che operano nel settore della mobilità cittadina, ed ai professionisti
che a vario titolo operano sul territorio (edilizia, ambiente, ecc.).

Fare acquisire agli studenti le competenze necessarie per usare al meglio tecnologie facilmente reperibili ed i dati del patrimonio informativo pubblico per svolgere il proprio lavoro o conoscere meglio la città.

Obiettivi specifici
Obiettivo n.1 – Formazione su open data
Formazione su “Open data” in almeno un Istituto di formazione superiore.
Obiettivo n.2 – Aggiornamento open data
Aggiornamento del rilievo 1:500 degli spazi pubblici cittadini, promuovendo anche iniziative di crowdmapping da parte dei professionisti.
Obiettivo n.3 – Promozione riuso open data
Azioni di sensibilizzazione sul valore del riuso dei dati aperti per le partecipate e i professionisti. Apertura di ulteriori data set per le partecipate.

Risultati attesi
L’azione si prefigge di accrescere il patrimonio di informazioni messe a disposizione della città e degli utenti, promuovendo la consapevolezza degli uffici sulla rilevanza della qualità del dato, e la partecipazione dei professionisti della città nell’utilizzo del patrimonio informativo pubblico e nella cooperazione per il suo miglioramento continuo.
Altro risultato atteso è la formazione, in via sperimentale, degli alunni di almeno un istituto di istruzione secondaria entro l’anno scolastico 2016/2017 sull’utilità degli Open data, sull’utilizzo di tecnologie open source di ETL e di mappatura GIS per la gestione della filiera del dato, qualificazione di almeno altri 5 tipologie di dataset strategici per la città tramite questo processo.

 

Ultimo aggiornamento: 12/04/2017