La città di Milano considera fondamentali i temi della trasparenza, dell’accountability e della partecipazione ed è impegnata su vari fronti nello sviluppo e nel miglioramento di strumenti che permettano un effettivo e consapevole coinvolgimento dei cittadini.

Nell’ottica di estendere la trasparenza dell’amministrazione e l’accountability degli amministratori, il comune intende sperimentare l’adozione di agende – pubblicamente consultabili e accessibili online – degli incontri fra pubblici decisori e portatori di interesse.

Mentre ad altri livelli e presso altre amministrazioni si è scelto di dare priorità all’istituzione di appositi registri paragonabili a veri e propri albi professionali cui i lobbisti dovranno necessariamente iscriversi per poter svolgere le loro attività, Milano intende ribaltare questa prospettiva trasferendo in capo al pubblico, almeno in una prima fase sperimentale, l’onere esclusivo di adeguarsi ad un set minimo di norme a tutela della trasparenza e dell’accountability in materia di incontri con portatori di interessi.

L’impegno è dunque quello di pubblicare un’agenda, aggiornata periodicamente, degli incontri dei pubblici decisori a cominciare dall’Assessorato alla Partecipazione, Open Data e Cittadinanza Attiva per poter poi valutare la progressiva adozione da parte di tutti gli uffici di pubblici decisori del Comune. Nel dettaglio l’agenda, che sarà accessibile online, conterrà informazioni relative a:

  1. data e luogo dell’incontro;
  2. partecipanti
  3. motivo dell’incontro.

Questo ribaltamento di prospettiva che mette al centro l’impegno del settore pubblico unitamente alla decisione di mantenere quanto più semplici possibile le prescrizioni in capo ai soggetti coinvolti sono frutto della consapevolezza che solo proponendo interventi facilmente integrabili nello svolgimento delle usuali attività si potranno vincere quelle resistenze ascrivibili alle consuete difficoltà di adattamento e all’inevitabile inerzia proprie di ogni organizzazione.

Grazie all’adozione di agende degli incontri fra pubblici decisori e portatori di interessi, accessibili e consultabili online, l’attività dei pubblici decisori sarà conoscibile da parte di tutti i cittadini che potranno così valutarne le scelte in merito ai diritti di rappresentanza e del rispetto del più vasto interesse pubblico, tutelando altresì i decisori da pressioni indebite.

Lorenzo Lipparini – Assessore a Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data del Comune di Milano

 

Fino al 31 Agosto è possibile partecipare alla consultazione su questa azione lasciando un commento in questa pagina