Si è conclusa ieri, con oltre 350 commenti, la consultazione pubblica sulla bozza di terzo Piano d’azione italiano per Open Government Partnership (2016-2018).

La consultazione, che si è svolta dal 16 luglio al 31 agosto, ha chiuso la prima fase di collaborazione tra amministrazioni e società civile iniziata con l’insediamento dell’Open Government Forum il 6 giugno scorso.

I numeri registrati durante la consultazione sono il segnale di un interesse crescente rispetto ai precedenti action plan (2012-2014 e 2014-2016). L’esperienza appena conclusa ha visto la partecipazione di oltre 100 commentatori, persone fisiche o espressione delle organizzazioni della società civile, soggetti già facenti parte dell’Open Government Forum, ma anche nuove realtà che hanno così voluto offrire un contributo concreto alla stesura del nuovo action plan.

Nello specifico sono stati raccolti 150 commenti sulle azioni inserite nella sezione Trasparenza e Open data, 118 commenti sulle azioni della sezione Partecipazione e Accountability e 71 commenti sulle azioni della sezione Cittadinanza digitale e innovazione.

Tutti i commenti ricevuti verranno adesso inoltrati alle amministrazioni responsabili delle singole azioni, in vista della redazione della versione finale del piano d’azione OGP 2016-2018 che sarà pubblicata il 20 settembre 2016.

Per la stessa data sarà altresì pubblicato un report analitico di sintesi della consultazione e di rendicontazione nel quale verranno fornite risposte ai quesiti e alle proposte avanzate dall’Open Government Forum e dai partecipanti alla consultazione telematica.

Tutti i documenti saranno pubblicati su www.open.gov.it che – nelle prossime settimane e per i prossimi due anni – diventerà anche il punto di riferimento per le fasi di attuazione e monitoraggio delle azioni previste dal piano.

 

CC Foto: opensource.org