di Stefano Pizzicannella 

Durante la Settimana dell’amministrazione aperta viene pubblicato sul sito open.gov.it il bando per la 3° edizione del Premio Opengov Champion dedicata a premiare le amministrazioni che si stanno impegnando in percorsi di apertura. L’impianto del premio vedrà nuovamente le organizzazioni della società civile dell’Open Government Forum impegnate a effettuare, con il supporto tecnico del Dipartimento della funzione pubblica, la selezione delle amministrazioni finaliste.

Questa edizione giunge dopo il buon riscontro avuto dal Premio durante le passate due edizioni, la prima del 2017 dedicata alle esperienze delle amministrazioni, la seconda del 2018 alle esperienze delle organizzazioni della società civile.

Il Premio vuole riconoscere quelle esperienze di successo sui temi di open data e trasparenza, partecipazione e accountability, cittadinanza e competenze digitali che le amministrazioni italiane portano avanti sul territorio e in situazioni di contesto molto diverse.

Anche quest’anno si attendono candidature di livello sui diversi ambiti dell’open government, in particolare quello dei dati aperti, della partecipazione e delle competenze digitali. Su questi fronti infatti tante iniziative sono portate avanti dalle amministrazioni italiane, alcune delle quali sono state proposte per il 4° Piano d’azione nazionale per l’open government 2019-2021 che sarà presentato in bozza venerdì 15 marzo per un periodo di consultazione di 45 giorni.

Così come il Piano d’azione, anche il Premio consente di mettere in evidenza quanto di più avanzato e innovativo le amministrazioni italiane sono in grado di porre in essere per aprirsi, essere trasparenti e applicare le nuove tecnologie ai propri servizi. Nato da una proposta dell’Open Government Forum, il forum multistakeholder che raccoglie le associazioni della società civile è anche un’occasione per amministrazioni e società civile di confortarsi e conoscersi meglio nel precorso di dialogo che costruisce il processo per l’open government.