Con l’obiettivo di assicurare la maggiore collaborazione possibile e valutare le azioni dei Piani di azioni dei singoli Paesi che aderiscono al movimento per l’open government partnership è istituito un meccanismo di valutazione indipendente, l’Independent Reporting Mechanism (IRM), che compie una revisione delle attività di ciascun paese partecipante all’OGP.

Lo scorso 4 settembre sul sito web dell’iniziativa internazionale è stato pubblicato il Report finale sul Terzo Piano d’Azione che ha valutato l’implementazione degli impegni assunti dall’Italia da settembre 2016 a giugno 2018 più alcuni sviluppi ritenuti rilevanti fino a settembre 2018.

Le 40 azioni inserite nel terzo Piano italiano 2016-2018, che hanno coinvolto 17 tra ministeri e dipartimenti della Presidenza del Consiglio, agenzie e autorità nazionali e cinque amministrazioni locali consultando oltre 50 organizzazioni della società civile, ha registrato un’attuazione sostanziale m anche alcune criticità nel coinvolgimento della società civile nelle fasi di attuazione.

Facendo tesoro della valutazione dell’IRM, ora per l’attuazione del 4° Piano italiano si insiste  su un maggiore coinvolgimento della società civile, maggiori opportunità di interazione e una maggiore diffusione di documenti prodotti dai gruppi di lavoro coinvolti così da garantire la maggiore partecipazione e trasparenza che contraddistinguono l’iniziativa OGP.

Il Rapporto di fine mandato 2016-2018  (e i Rapporti di valutazione dei Piani precedenti) sono disponibili alla pagina “I Rapporti di Valutazione indipendente