Leggi

Il Terzo Piano Nazionale d’Azione

 

3nap

SCARICA il 3° Piano d’Azione (.pdf)
DOWNLOAD the 3rd Action Plan – EN (.pdf)
VAI alla consultazione

La versione definitiva del Terzo Piano d’Azione Nazionale è stata pubblicata il 20 settembre 2016.
Questo documento è l’esito:

  • di un percorso di partecipazione della società civile  chiamata – in una prima fase attraverso l’Open Government Forum – ad esprimere le proprie priorità e successivamente a contribuire al miglioramento delle azioni attraverso una consultazione pubblica;
  • di un processo di collaborazione con le diverse amministrazioni coinvolte, riunite in un gruppo di lavoro istituzionale, che hanno definito le azioni da inserire nella strategia 2016-2018 anche sulla base delle priorità indicate dalla società civile.

 


L’Addendum

copertina addendum

 

L’Addendum del Terzo Piano d’Azione Nazionale è stato pubblicato nella sua versione definitiva il 29 giugno 2017.
Questo documento costituisce una parte integrante del Terzo Piano Nazionale d’Azione 2016-2018 e lo arricchisce con nuove Azioni da parte delle istituzioni pubbliche che intendono manifestare il loro impegno a favorire la diffusione dell’open government in Italia.

L’Addendum è diviso in due parti:

  • una dedicata alle Pubbliche Amministrazioni;
  • una dedicata alle Istituzioni della Repubblica.

La bozza dell’Addendum è stata sottoposta a consultazione pubblica dall’8 maggio 2017 al 7 giugno 2017.

 


Il report sulla consultazione della società civile

report-ogp

SCARICA il Report finale (.pdf)
VAI alla Consultazione

L’attività di consultazione che ha portato all’adozione del Terzo Piano d’Azione Nazionale si è svolta in due fasi:

  • la prima attraverso il lavoro delle organizzazioni facenti parte dell’Open Government Forum costituito presso il Dipartimento della funzione pubblica. I lavori si sono tenuti, attraverso tavoli tematici, tra il 6 giugno e il 14 luglio 2016;
  • la seconda attraverso la consultazione telematica utilizzando uno strumento per la discussione partecipata attraverso il quale gli utenti hanno potuto proporre i propri suggerimenti commentando le singole sezioni del documento. La consultazione telematica ha avuto una durata di 45 giorni, dal 16 luglio al 31 agosto 2016.

Successivamente alla conclusione della consultazione telematica, le amministrazioni hanno esaminato i commenti ricevuti dagli utenti, valutando quali recepire nella versione definitiva del documento, pubblicata in data 20 settembre 2016. A completamento di questo percorso di raccolta di idee, proposte e suggerimenti, è stato pubblicato un report sulla fase di consultazione.

Si tratta di un’ulteriore novità introdotta in questo terzo ciclo OGP e che intende valorizzare la partecipazione di cittadini e associazioni che hanno offerto il proprio contributo, garantendo una rendicontazione dell’impatto delle loro proposte sulla stesura del Piano.

Il Report è diviso in due sezioni:

  1. la prima dedicata all’ Open Government Forum nel quale viene illustrato quale impatto abbiano avuto le proposte avanzate dei tavoli di lavoro sulla struttura del piano d’azione e sul contenuto dei singoli impegni assunti dalle amministrazioni.
  2. la seconda Sezione contiene, invece, le risposte da parte dei responsabili delle Azioni ai commenti inviati dai cittadini in fase di consultazione e, dove necessario, le motivazioni della mancata inclusione di suggerimenti e proposte.

Per tutti coloro che necessitano ulteriori chiarimenti sul report è possibile rivolgersi allOGP Team all’indirizzo ogp@governo.it.

AGGIORNAMENTO: Durante la Plenaria del 28 Novembre 2016, alcuni rappresentanti dell’Open Government Forum hanno richiesto di aggiungere alla documentazione sul Terzo Piano Nazionale una dichiarazione condivisa. Tale documento è stato inoltrato alla Support Unit di OGP e all’Indipendent Report Mechanism.

Il rapporto di metà mandato

Le regole dell’Open Government Partnership prevedono che dopo un anno dall’avvio di un ciclo di azione la pubblica amministrazione responsabile dello sviluppo del Piano, nel caso dell’Italia il Dipartimento della Funzione Pubblica,  produca un Rapporto di metà mandato.

Tale documento rappresenta non solo un primo bilancio sullo stato di avanzamento degli impegni assunti dalle pubbliche amministrazioni all’interno del Piano d’Azione per l’open government ma analizza anche il livello di coinvolgimento della società civile nella sua produzione e applicazione.

Come previsto dalle regole OGP la bozza del rapporto di metà mandato del Terzo Piano d’Azione Nazionale è stata sottoposta a consultazione pubblica per due settimane dalla sua pubblicazione, ovvero dal 5 settembre 2017 al 19 settembre 2017.