9. Servizi digitali

Contesto e obiettivi dell’azione

La tecnologia digitale sta gradualmente trasformando i processi organizzativi delle PA e, conseguentemente, le modalità di erogazione dei loro servizi online. Questa trasformazione richiede un forte supporto governativo centrale e un adeguato coinvolgimento di una comunità attiva, professionale e della società civile in generale, funzionale al miglioramento dei processi che portano all’erogazione dei servizi digitali della pubblica amministrazione.

La transizione digitale delle pubbliche amministrazioni italiane è frutto di un percorso lungo, e come per tutti i processi di profonda riforma richiede iniziative che abbiano un forte impatto sia sui processi della PA sia sulla consapevolezza da parte di cittadini e imprese.

La digitalizzazione esiste solo quando semplifica, unisce e migliora la vita di chi si sente davvero parte di un processo di rinnovamento.

La reingegnerizzazione dei processi rappresenta il primo obiettivo di una digitalizzazione che metta i cittadini e le imprese realmente al centro.

Il principio “once only” (il cittadino non può essere veicolo di dati per pubbliche amministrazioni incapaci di dialogare tra di loro) deve diventare la bussola che ogni giorno orienta un percorso più umano della digitalizzazione, quello del buon senso, della soddisfazione e della reale efficacia dei servizi ai quali lavoriamo.

Impegni

L’azione intende incidere su tre leve principali:

  • diffusione dei servizi digitali, anche attraverso il Responsabile per la transizione al digitale, promuovendo la diffusione di iniziative, processi e piattaforme che abilitino e semplifichino il rapporto di cittadini e imprese con la pubblica amministrazione centrale e locale;
  • azioni volte alla valorizzazione, attraverso iniziative e soluzioni derivanti da tecnologie emergenti, che apportino un beneficio reale alla collettività (es. trusted chain, trasparenza nelle interazioni col cittadino, …);
  • promozione dei servizi pubblici digitali avviando iniziative di sensibilizzazione delle PA, anche in collaborazione con il Dipartimento per l’editoria, volte alla promozione dei servizi digitali e alla diffusione della conoscenza da parte di cittadini e imprese.