SISPED – Sistema informatico di raccolta dati per le ispezioni sulle spedizioni di rifiuti autorizzate con procedura di notifica ed autorizzazione preventiva scritta

Questa sezione fa parte dell’Addendum al Terzo Piano d’Azione Nazionale in consultazione dall’8 maggio 2017 al 7 giugno 2017
Istruzioni per la consultazione

Per commentare l’intera azione, basta utilizzare il box “Invia commento” in fondo alla pagina. È possibile anche lasciare un commento su un punto specifico seguendo questi passaggi:

  1. Passare il cursore sul punto che si intende commentare finché sulla destra non appare il simbolo.
  2. Premendo il simbolo si aprirà un box per il testo.
  3. Scrivere il commento e riempire i campi “Nome” ed “Email” (richiesto solo se non si è già utenti del sito). Premere “Commento all’articolo” per confermare.

A5. SISPED – Sistema informatico di raccolta dati per le ispezioni sulle spedizioni di rifiuti autorizzate con procedura di notifica ed autorizzazione preventiva scritta

Descrizione breve
Sistema per la raccolta dei dati relativi alle spedizioni transfrontaliere di rifiuti autorizzate dalle Autorità competenti di spedizione/destinazione e transito, a cui le Forze di polizia e gli Organi di controllo avranno pieno accesso. Per ogni spedizione di rifiuti autorizzata in uscita o in entrata nel territorio nazionale, il sistema creerà automaticamente una scheda relativa ai viaggi previsti ed una scheda a cui potranno accedere in maniera esclusiva gli Organi di controllo, nella quale gli stessi potranno inserire le informazioni riguardanti l’effettuazione delle ispezioni e gli esiti delle stesse. Il MATTM provvederà inoltre alla pubblicazione delle informazioni fruibili dal pubblico sul proprio sito web istituzionale.

Obiettivo generale
Realizzare un sistema informatico utile agli Organi di controllo per programmare le attività ispettive sulle spedizioni di rifiuti e su stabilimenti, imprese, intermediari e commercianti collegati alle stesse, nell’ambito del territorio nazionale e presso le frontiere dell’Unione europea.

Amministrazione responsabile Altre PA coinvolte Altri soggetti coinvolti Periodo di attuazione
Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare
(Sergio Cristofanelli)
 Regioni, Province autonome, Agenzia per le Dogane, Capitanerie di Porto, Guardia di Finanza, Arma dei Carabinieri (CUTFAA), Polizia Stradale

2017 -2018

Azione Nuova

Azione già in corso


Situazione attuale
In corso di realizzazione.

Risultati attesi
La finalità del sistema informatico è, quindi, quella di individuare e prevenire il problema delle spedizioni illegali che risultano essere causa di considerevoli danni alla salute umana e all’ambiente, soprattutto nei casi in cui i rifiuti non vengano recuperati o smaltiti in maniera ambientalmente corretta nei paesi di destinazione.

IMPEGNI SPECIFICI E TIMELINE

 

1. Messa a sistema dell’applicazione.

Giugno 2017

Impegno nuovo

Impegno già in corso

 

2. Inserimento dati – MATTM.

Dicembre 2017

Impegno nuovo

Impegno già in corso

 

3. Pubblicazione relazione annuale alla Commissione europea – MATTMP.

Marzo 2018

Impegno nuovo

Impegno già in corso

 

4. Pubblicazione delle informazioni fruibili dal pubblico sul sito del MATTM – MATTM.

Giugno 2018

Impegno nuovo

Impegno già in corso

 

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *