Le amministrazioni Champion del premio Open Gov 2021

Premio Open Gov Champion 2021
Page index

Il Premio Open Gov Champion 2021 si è chiuso con la proclamazione delle amministrazioni vincitrici il 25 gennaio, in occasione della plenaria di presentazione del draft del 5NAP.

Il Premio riconosce e valorizza ogni anno le prassi più virtuose ispirate ai principi fondanti dell’amministrazione aperta: trasparenza, open data, partecipazione, accountability, cittadinanza e competenze digitali.

Nonostante le difficoltà legate al periodo di pandemia, a questa edizione del premio sono state candidate 31 iniziative. L’individuazione delle 9 finaliste, 3 per ciascuna delle categorie del premio, è avvenuta a seguito di valutazione da parte degli  esperti della Task Force Open Government del Dipartimento della Funzione Pubblica.

La selezione delle Champion è stata effettuata, infine, con votazione online che ha coinvolto tutti gli iscritti della community di OGP Italia.

Champion per la categoria Cittadinanza e competenze digitali è risultato il Ministero dell’Istruzione con l’iniziativa Formare al futuro, realizzata dalla Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale. Il programma di formazione del personale scolastico, che ha coinvolto oltre 240.000 docenti e 90.000 fra ATA e dirigenti, prevede l’utilizzo delle tecnologie più avanzate quali app e piattaforme di e-learning nella didattica, percorsi per la cittadinanza digitale e l’implementazione dell’intelligenza artificiale. Inoltre, sono stati avviati i Future Labs, poli per l’innovazione realizzati in 28 scuole statali in tutta Italia che, durante i primi mesi dell’emergenza sanitaria, hanno avuto un ruolo importante nella formazione di oltre 37.000 docenti.

Per la categoria Partecipazione e Accountability la vincitrice è risultata Roma Capitale con l’iniziativa Bilancio partecipativo 2019 che, attraverso una piattaforma online dedicata, ha coinvolto attivamente i cittadini romani nella fase di co-progettazione di interventi per la tutela del decoro urbano. Per la prima volta i cittadini e l’Amministrazione hanno deciso insieme come investire 20 milioni di euro su tutto il territorio, per migliorarne la vivibilità. Attraverso un percorso che ha coinvolto online sul sito istituzionale i residenti di Roma e coloro che in città studiano o lavorano, sono state proposte, votate e poi ammesse alla consultazione finale, sempre online, 111 interventi riguardanti la riqualificazione di aree verdi, piazze e spazi urbani, la creazione di percorsi ciclopedonali, aree giochi, aree cani e percorsi fitness. In conclusione, sono state finanziate 65 proposte con interventi in ogni ambito municipale.

Infine, Champion per la categoria Trasparenza e Open Data è risultato il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DiPE) della Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’iniziativa OpenCUP.

Si tratta di un portale che mette a disposizione di cittadini, istituzioni e altri enti dati in formato aperto e navigabile riferiti ai progetti programmati sul territorio, introducendo una logica di semplificazione senza rinunciare alla completezza delle informazioni open. Le iniziative, registrate con il Codice Unico di Progetto, riguardano gli investimenti pubblici co-finanziati con fondi nazionali, europei o regionali o con risorse private. Ad oggi è possibile navigare le schede dei progetti relativi ai Lavori Pubblici, agli Incentivi alle imprese e ai Contributi per calamità naturali.

Congratulazioni alle tre amministrazioni Champion e a tutte le altre partecipanti al premio che con i loro progetti continuano ad ispirare la community di innovatori del governo aperto.