Il Dipartimento per la Trasformazione Digitale (DTD) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito di Repubblica Digitale, ha istituito il Premio Nazionale per le Competenze Digitali, quale riconoscimento per le migliori iniziative di sviluppo delle competenze digitali dei cittadini, rivolto a  amministrazioni pubbliche, terzo settore e imprese.

L’obiettivo è quello di diffondere la consapevolezza dell’importanza della cultura digitale, quale fattore abilitante per superare il digital divide tra i cittadini italiani, segnalato  dalla Commissione Europea nel rapporto Indice di digitalizzazione dell’economia e della società (DESI). Nello specifico, si tratta di individuare buone pratiche per dare visibilità alle iniziative di formazione innovative che propongono un approccio al digitale semplice e che si distinguono per l’originalità e la possibilità di essere replicate in altri contesti.

Amministrazioni, organizzazioni e imprese possono candidare le proprie iniziative gratuite di formazione e/o affiancamento per lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini, realizzate in presenza, online o in modalità blended a partire dal 2019 (compreso), che siano già concluse o tuttora in corso (non sono ammesse quelle in fase di progettazione).

Quattro le categorie in concorso:

  • Digitale per tutti: iniziative rivolte a tutti i cittadini;
  • Digitale inclusivo: iniziative verso cittadini appartenenti a categorie maggiormente a rischio di divario digitale (anziani, migranti, disoccupati, persone con disabilità, persone fragili, ecc.);
  • Digitale contro il divario di genere: iniziative dirette a donne e ragazze, mirate a colmare il gender gap e a favorire l’occupazione femminile nei settori del digitale e delle nuove tecnologie;
  • Digitale nell’educazione per le scuole: iniziative realizzate nelle scuole indirizzate a studenti e/o insegnanti.

La particolare attenzione riservata a una formazione efficace nel favorire la fruizione dei servizi pubblici digitalizzati da parte dei cittadini, nelle diverse categorie di appartenenza, rende questa iniziativa funzionale a promuovere il principio dell’innovazione digitale inclusiva, che è uno dei pilastri delle politiche del governo aperto.

Le candidature online al Premio sulla piattaforma ParteciPA sono aperte fino al 17 gennaio 2022. Queste saranno valutate da una giuria di esperti appartenenti ai mondi della formazione, dell’innovazione digitale, del Quadro Europeo delle Competenze Digitali dei cittadini e rappresentanti dell’associazionismo, che definiranno la rosa dei finalisti. L’iniziativa Repubblica Digitale è illustrata con maggiori dettagli in un ciclo di webinar, il primo dei quali, dedicato al Premio, in programma  alle ore 15:00.