Linee guida sulla consultazione pubblica in Italia

Page index

Le Linee Guida sulla Consultazione individuano i principi generali sulla consultazione e forniscono alle amministrazioni pubbliche indicazioni operative per la realizzazione di processi partecipativi aperti e inclusivi, al fine di migliorare la qualità, la trasparenza e l’efficacia delle decisioni pubbliche.

Le Linee Guida sulla Consultazione inquadrano la partecipazione pubblica come strumento che consente alle amministrazioni di raccogliere il punto di vista di tutti i soggetti interessati – cittadini, imprese e loro organizzazioni – nell’elaborazione di politiche pubbliche. In particolare, nel processo di consultazione, le amministrazioni pubbliche sollecitano i cittadini a fornire commenti, idee, osservazioni o altri tipi di informazioni per arricchire e migliorare la decisione da prendere o il provvedimento da adottare. Una volta acquisiti ed esaminati i contributi, le amministrazioni rendono conto delle osservazioni pervenute e di quelle eventualmente accolte.

Destinatari

Le Linee Guida si rivolgono alle amministrazioni dello Stato, agli enti pubblici non economici di livello nazionale e alle agenzie (di seguito indicate come “amministrazioni centrali”) e rappresentano uno strumento a disposizione di tutte le altre amministrazioni pubbliche per portare all’interno del processo decisionale il punto di vista dei soggetti interessati, nei limiti delle risorse finanziarie e umane disponibili. Il documento è un utile riferimento anche per i cittadini, le imprese e le loro associazioni, sia per conoscere le opportunità di partecipazione loro offerte, sia per verificare lo svolgimento delle consultazioni realizzate dalle amministrazioni pubbliche.

Contenuti

Il documento delle Linee Guida sulla Consultazione è organizzato in due parti. La prima parte, di carattere generale, illustra cos’è la consultazione pubblica, quali sono i benefici ad essa associati e in quali casi è utile coinvolgere i soggetti interessati; questa prima parte si chiude con l’individuazione dei principi generali a cui le amministrazioni devono conformarsi nel realizzare le attività di consultazione. 

 

La seconda parte, più operativa, fornisce una guida rivolta al personale delle amministrazioni direttamente coinvolto nella gestione dei processi di consultazione ed è articolata in cinque “passi”:

  1. progettare una consultazione; 
  2. preparare i materiali; 
  3. svolgere una consultazione; 
  4. dar conto dei risultati; 
  5. valutare le attività di consultazione. 

Un focus specifico è dedicato alla protezione dei dati personali dei partecipanti alle consultazioni.

Il processo di definizione

Il documento è stato elaborato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e dal Dipartimento per le Riforme Istituzionali nell’ambito dell’Azione 4. Supporto alla partecipazione Partecipazione del quarto Piano Nazionale d'Azione (4NAP) per il governo aperto. Le Linee Guida sulla Consultazione sono formulate sulla base delle disposizioni normative- in particolare l’Articolo 9 del Codice dell’Amministrazione Digitale- e si ispirano alle migliori esperienze di consultazione e raccomandazioni elaborate a livello internazionale dall’OCSE in materia di governo aperto e di miglioramento della qualità della regolazione, nonché ai principi dell’Open Government Partnership. 

 

Prima di essere pubblicate nella versione finale, le Linee Guida sulla Consultazione  sono state esposte a consultazione pubblica su ParteciPa, la piattaforma del Governo italiano dedicata ai processi di consultazione e partecipazione pubblica. La consultazione online Commenta le Linee guida sulla Consultazione si è svolta tra dicembre 2019 e aprile 2020 e ha raccolto commenti e proposte sulla bozza del documento.

Consultazione il documento.