On line

La partecipazione deliberativa in Italia dopo la chiusura della Conferenza sul Futuro dell’Europa

Immagine
1' Read
Page index

La Conferenza sul Futuro dell’Europa è l’ultima dimostrazione, su scala continentale, che i cittadini e le cittadine riescono bene a esprimere indirizzi competenti sulle politiche pubbliche, da quelle socio-economiche, a quelle ambientali, energetiche, sanitarie, di cooperazione, sicurezza e difesa, fino alle grandi riforme.

All’indomani della sua chiusura e tenendo conto della cosiddetta deliberative wave battezzata dall’OCSE, dei tanti progetti di successo realizzati in molti Paesi occidentali negli ultimi decenni, a che punto si trova l’istituto della partecipazione deliberativa in Italia? Cosa è possibile fare per promuoverla, praticarla, istituzionalizzarla, radicarla sempre più? Cosa si muove in questo senso nel nostro Paese?