Incontro della Community di OGP Italia

Gruppo di persone davanti a palazzo Vidoni
2' Read
Page index

Il 26 luglio scorso si è svolto l’incontro della Community OGP Italia. Oltre a 8 dei 22 neonominati membri del Forum Multistakeholder per il governo aperto presenti a Palazzo Vidoni, hanno partecipato da remoto ai lavori anche 49 rappresentanti di organizzazioni della società civile e di amministrazioni pubbliche appartenenti alla Community.

Durante la riunione plenaria è stata condivisa una valutazione sui primi risultati del quinto Piano d’Azione nazionale per il governo aperto 2022 - 2023 (5NAP), in vista della pubblicazione del Report quadrimestrale di avanzamento, previsto dalle “Regole comuni per l’attuazione, monitoraggio e valutazione del Piano”. Sono stati inoltre presentati i componenti del Forum Multistakeholder appena istituito, la cui riunione di insediamento si è tenuta nel pomeriggio.

In chiusura, è intervenuta la Prof.ssa Paola Pisano, Consigliere del Ministro per la pubblica amministrazione sui temi dell’innovazione tecnologica, con un intervento sul contributo del settore pubblico al rafforzamento della democrazia. Quest’ultima ha sottolineato come l’azione pubblica abbia assunto nuovamente rilevanza e connotati fortemente strategici in questo periodo particolare, in cui siamo costretti a far fronte alle conseguenze sia della crisi pandemica, che della guerra in Ucraina.

Ricordando il 5° anniversario della Raccomandazione dell’OCSE sul Governo Aperto (2017), ha inoltre rimarcato come le politiche e i principi di open government (trasparenza, integrità, accountability e partecipazione dei portatori di interesse) possano essere uno strumento a sostegno della protezione della democrazia e della crescita inclusiva.

La Prof.ssa Pisano ha poi voluto condividere con la Community i temi che come delegata di Funzione Pubblica discuterà il 16 e 17 settembre a Parigi in occasione della riunione del Comitato Public Governance dell’OCSE. Tra questi l’importanza dei diritti di cittadinanza digitale e di una comunicazione pubblica che prenda realmente in considerazione le opinioni dei cittadini, i quali possono avvalersi delle nuove tecnologie per avere voce su determinati argomenti.

Infine, è stata evidenziata l’importanza di una progressiva estensione delle politiche di governo aperto dall’amministrazione centrale a una governance multilivello, di cui buon esempio è il neocostituito Forum Multistakeholder, che al fianco delle organizzazioni della società civile vede rappresentate amministrazioni centrali, ma anche autorità indipendenti e attori locali.