ParteciPa è la piattaforma del Governo italiano dedicata ai processi di consultazione e partecipazione pubblica promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) e dal Dipartimento per le Riforme istituzionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La consultazione è uno strumento di partecipazione attraverso cui i cittadini possono fornire alle amministrazioni commenti, idee e opinioni utili per prendere una decisione o adottare un provvedimento. La responsabilità della decisione finale è dell’amministrazione, ma il processo di consultazione permette uno scambio comunicativo importante che contribuisce a migliorare la qualità delle decisioni.

 

Come funziona la piattaforma ParteciPa

La piattaforma ParteciPa integra due elementi: lo spazio partecipativo, inteso come il contenitore in cui si svolge il processo con obiettivi, tempi e modalità di partecipazione definite, e i componenti partecipativi, ovvero gli strumenti – che variano a seconda della tipologia di consultazione –attraverso i quali i cittadini possono presentare proposte e idee, intervenire nella definizione dei contenuti di una norma o esprimersi riguardo un tema di interesse generale. Si tratta di commenti o proposte su un testo, questionari o sondaggi, webinar, dibattiti, incontri o ad altre attività.

La progettazione di una consultazione sulla piattaforma ParteciPa prevede innanzitutto la creazione dello spazio partecipativo, l’individuazione delle fasi del processo e quindi delle diverse possibilità di partecipazione all’interno dello spazio online. Ogni processo partecipativo attivato sulla piattaforma ParteciPa si sviluppa in tre fasi:

  • fase informativa, in cui l’amministrazione presenta la consultazione e definisce obiettivi, articolazione e durata;
  • fase partecipativa, in cui i cittadini possono accedere alle consultazioni aperte presenti sulla piattaforma ParteciPa e dare il proprio contributo. Per partecipare alle consultazioni aperte sulla piattaforma è richiesta la registrazione, che può avvenire attraverso form di registrazione e SPID;
  • fase di valutazione, che conclude il processo partecipativo con un report finale, in cui sono illustrate le finalità della consultazione, lo svolgimento del processo partecipativo, sintetizzati i contributi raccolti e le decisioni prese grazie ad essi. Il report finale è pubblicato nella home page della consultazione e diventa parte integrante dell’intero processo partecipativo.

Nascita e sviluppo della piattaforma ParteciPA

Nel 2011 l’Italia ha preso parte all’Open Government Partnership (OGP), iniziativa internazionale che promuove l’impegno concreto dei Governi nella promozione di trasparenza, partecipazione dei cittadini e accountability dell’azione amministrativa pubblica, per migliorare la qualità delle decisioni pubbliche.

I Governi si impegnano a migliorare costantemente questi aspetti attraverso i Piani d’Azione Nazionale (NAP), programmi di durata biennale adottati in seguito a un confronto con le rappresentanze della società civile. L’Italia, nell’ambito del IV NAP per l’open government 2019-2021, ha previsto un’azione specifica dedicata a sostenere la diffusione di forme di coinvolgimento attivo dei cittadini, il cui avanzamento può essere monitorato attraverso la sezione dedicata sul sito. Nello specifico, l’obiettivo dell’Azione 4 “Supporto alla partecipazione” è migliorare le competenze e la capacità della PA di gestire processi di open government, attraverso percorsi pilota di accompagnamento e sperimentazione di azioni di consultazione pubblica e l’incremento della quantità e della qualità dei processi di partecipazione, trasparenza e accountability. Attraverso l’Azione 4, il DFP promuove presso le amministrazioni:

  • lo sviluppo di una piattaforma online denominata ParteciPa, per creare e gestire processi di partecipazione e consultazione pubblica online, basata su Decidim, un software open source di democrazia partecipativa sviluppato dal Comune di Barcellona e utilizzato in numerosi Paesi;
  • la predisposizione di linee guida operative sulla consultazione, per fornire alle amministrazioni uno strumento operativo per guidare la comunità verso decisioni inclusive, trasparenti ed efficaci. Le stesse Linee guida sono state sottoposte a consultazione pubblica fino al 31 marzo 2020.

Il lancio della piattaforma ParteciPa è avvenuto il 5 dicembre 2019. Da allora sono state avviate sette consultazioni nazionali a cui hanno partecipato oltre 11 mila utenti registrati, che hanno contribuito con osservazioni e suggerimenti. Al momento, le consultazioni aperte alla partecipazione sono: