Il Ministero della Transizione Ecologica (MiTE), nel promuovere il processo di revisione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS), è impegnato in un dialogo continuo e multilivello con istituzioni, territori e attori non statali. La SNSvS rappresenta lo strumento di coordinamento dell’attuazione dell’Agenda 2030; nel percorso di attuazione e revisione della strategia, uno dei temi centrali è rappresentato dai cosiddetti “Vettori di sostenibilità”, definiti come ambiti di azione trasversali e leve fondamentali per avviare, guidare, gestire e monitorare l’integrazione della sostenibilità nelle politiche, nei piani e nei progetti nazionali.

Il seminario tecnico del 27 settembre, “Verso una cultura della sostenibilità: educazione e formazione come leve del cambiamento”, ha come focus il vettore “Educazione, sensibilizzazione, comunicazione”, la cui importanza è stata definita in occasione dei World Cafè  del 20- 22 luglio scorso e del rapporto “I Processi Territoriali per lo Sviluppo Sostenibile e la centralità dell’Educazione”.

Nel corso del seminario saranno affrontati temi di grande attualità tra cui la frammentazione educativa, l’importanza di costruire reti educative efficaci e istituzionalmente riconoscibili, lo sviluppo di competenze basate su un approccio critico e sistemico a supporto del cambiamento sociale verso la sostenibilità.

Al fine di cogliere gli ambiziosi obiettivi alla base della revisione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile gli strumenti del governo aperto in generale e della partecipazione pubblica in particolare costituiscono, complessivamente intesi, un importante strumento di supporto e fattore abilitante di un dialogo e di una interazione continua e strutturata con i portatori di interesse.

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, capofila istituzionale delle politiche di open government, collabora con il Ministero della Transizione Ecologica quale “centro di competenza nazionale” tecnico-metodologico sui temi della partecipazione e dell’amministrazione aperta. La partnership Dipartimento della Funzione Pubblica-Ministero per la Transizione Ecologica è realizzata nell’ambito del progetto “Opengov: metodi e strumenti per l’amministrazione aperta” gestito con il supporto di FormezPA; l’obiettivo è definire e customizzare strumenti metodologici e tecnologici abilitanti della partecipazione, la condivisione e il confronto tra soggetti istituzionali e stakeholder.

Il rapporto tra politiche di open government e politiche trasversali, quale quelle che discendono dalla Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, è al centro dell’intervento di Sauro Angeletti, Direttore dell’Ufficio per l’innovazione amministrativa, lo sviluppo delle competenze e la comunicazione del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Il programma dettagliato degli interventi e il modulo per iscriversi sono disponibili sul sito FormezPA. Il termine per le iscrizioni è fissato alle ore 20.00 del 24 Settembre 2021.