La difesa dello spazio civico nel quinto Piano d’Azione per il governo aperto

Difesa dello spazio civico nel quinto Piano d'Azione Nazionale per il governo aperto in Italia (5NAP)
Page index

Lo spazio civico include le libertà fondamentali di espressione, di riunione pacifica e associazione, la tutela della privacy nonché i diritti di partecipazione inclusiva, che assicurino a donne, giovani, minoranze linguistiche/etniche, persone con disabilità e gruppi sottorappresentati un loro pieno coinvolgimento nella vita politica, economica e sociale. Il dovere dei Governi di proteggere lo spazio civico si rivela una precondizione per la costruzione di società realmente inclusive, in cui tutti gli individui possano liberamente sviluppare la propria personalità e partecipare attivamente ai processi decisionali pubblici.

Gli impegni per la protezione dello spazio civico assunti dai membri di OGP sono stati tuttavia sinora limitati nel numero e nell’ambizione. Su 104 impegni, assunti a partire dal 2020 da 42 Paesi, il 51% è stato considerato “d’impatto” e solo il 14% ha mostrato risultati rilevanti nell’apertura del governo, secondo la valutazione dell’Independent Reporting Mechanism (IRM).

Importanti iniziative di protezione dello spazio civico sono contenute nel 4°NAP dell’Italia: l’Azione 2 sulla trasparenza delle amministrazioni pubbliche; l’Azione 4 sull’apertura dei processi decisionali pubblici a tutti gli stakeholders interessati; l’Azione 8 sulla promozione delle pari opportunità come dimensione trasversale di performance organizzativa per una PA inclusiva; l’Azione 10 sui diritti di cittadinanza e sullo sviluppo delle competenze digitali dei giovani (10.11 Portale Giovani).

Il G20 a presidenza italiana ha confermato l’impegno dei Governi ad adottare “tutti i mezzi a disposizione” necessari per fronteggiare gli effetti negativi della pandemia da COVID-19, che ha colpito in particolare le donne e i giovani, aggravando le diseguaglianze economiche e sociali.

Nel PNRR, il Governo dedica all’inclusione una specifica Missione (Missione 5 Inclusione e coesione), che svolge un ruolo centrale nel perseguimento degli obiettivi, trasversali a tutto il Piano, di sostegno all’empowerment femminile e al contrasto alle discriminazioni di genere, di incremento delle prospettive occupazionali dei giovani, di riequilibrio territoriale e sviluppo del Mezzogiorno e delle aree interne.

Gli interventi delineati nel Piano mirano a recuperare i ritardi che penalizzano storicamente il Paese. La persistenza di disuguaglianze di genere e l’assenza di pari opportunità costituiscono un ostacolo significativo alla crescita economica e allo sviluppo sociale. Per questo motivo le riforme e gli investimenti del PNRR condividono priorità trasversali relative alle pari opportunità generazionali, di genere e territoriali. Per essere efficace, strutturale e in linea con gli obiettivi del pilastro europeo dei diritti sociali, la ripresa dell’Italia deve dare pari opportunità a tutti i cittadini, soprattutto quelli che non esprimono oggi pienamente il loro potenziale. In questo quadro, il 5NAP declina lo spazio civico in due sottodimensioni: 1) parità di genere nei settori pubblico e privato; 2) giovani e partecipazione.

Impegni – Azione 4

  • 4.01 Parità di genere nei settori pubblico e privato
  • 4.02 Giovani e partecipazione

Partecipa al 5NAP – Azione 4

Invitiamo in particolar modo le donne e i giovani a contribuire all’azione dedicata alla Promozione dello spazio civico del 5NAP, disponibile sulla piattaforma ParteciPa dal 25 gennaio al 24 febbraio 2022.

 

È stata pubblicata il 25 gennaio sulla piattaforma ParteciPa la Consultazione sul 5 Piano d’Azione Nazionale (5NAP) per il governo aperto, risultato di un processo di co-creazione che ha visto la collaborazione tra i diversi livelli di governo e le Organizzazioni della Società Civile (OSC) organizzate nel Forum, che si sono confrontati con stakeholder pubblici e privati interessati alle politiche di governo aperto.

In accordo agli impegni presi nell’ambito della partecipazione dell’Italia a Open Government Partnership, il percorso ha portato ad una definizione condivisa dei temi e delle priorità e sull’assunzione di responsabilità dei diversi attori pubblici nel sostenere e attuare le azioni necessarie ad affrontare le sfide individuate. Il 5NAP è composto da cinque azioni:

  1.   Governance e strategia per il governo aperto
  2.   Prevenzione della corruzione e cultura dell’integrità
  3.   Rafforzamento della partecipazione della società civile
  4.   Promozione dello Spazio civico
  5.   Innovazione digitale inclusiva

A ciascuna azione sono associati gli impegni, da realizzarsi entro dicembre 2023.