Il futuro di OGP: il report e le consultazioni

Assemblea di persone con mano alzata
2' Read
Page index

A maggio, in occasione dell’OpenGov Week, l’Open Government Partnership (OGP) ha lanciato il processo di definizione di una nuova strategia per il 2023-2028, per sfruttare le lezioni apprese dal primo decennio della Partnership e affrontare le sfide attuali e future con cui i riformatori del governo aperto devono confrontarsi.

Sinora tra le 800 e 1000 persone hanno partecipato al processo attraverso surveys, consultazioni, dialoghi online e offline. Tutti i contributi raccolti ad oggi a livello mondiale sono stati raccolti in un primo Report

In breve, dal documento emerge che i valori e gli approcci del governo sono ancora considerati di grande importanza, ma si chiede un focus più strategico nel secondo decennio di OGP. Inoltre, la richiesta della Community è che la Partnership rimanga una piattaforma ampia, ma con un focus strategico su alcune aree politiche chiave: in particolare, il cambiamento climatico, la lotta alla disinformazione e i servizi pubblici, oltre all'attenzione trasversale sulla partecipazione dei cittadini.

La Partnership può perseguire un maggiore impatto rafforzando e facendo crescere la coalizione dei riformatori del governo aperto, promuovendo e riconoscendo la leadership e le altre competenze e capacità nei riformatori del governo aperto e lavorando più efficacemente per cogliere le opportunità politiche.

Dal Report emerge infine che OGP dovrebbe ripensare gli incentivi che fornisce ai membri e ai singoli riformatori, comprendendo meglio come assicurarsi il sostegno politico nel clima attuale definendo opzioni di valore, evidenze e la narrazione necessaria quali incentivi per attirare l’attenzione dei leader politici in contesti diversi.

Tutti questi risultati saranno convalidati e ulteriormente sviluppati durante i prossimi incontri regionali di OGP in Europa e in Africa e durante il ritiro del Comitato direttivo, che si terrà a Roma i prossimi 13-14 ottobre. Inoltre, l'Unità di supporto, sotto la guida della Task Force per la Strategia del Comitato Direttivo, rielaborerà i contributi in potenziali direzioni strategiche emergenti che costituiranno la base di una prossima fase di consultazioni. 

Per contribuire a tale processo internazionale, lo scorso 20 settembre il Forum Multistakeholder, riunitosi on line per la prima volta dalla sua istituzione avvenuta il 26 luglio scorso, ha dedicato alla strategia futura di OGP un’intera sessione di lavoro, con discussioni anche in piccolo gruppo.

Il FMS, alla luce di quanto raccomandato da OGP e avvenuto in altri contesti nazionali, ha inoltre definito alcuni quesiti volti a sollecitare, in questa fase, un primo contributo da parte della Community di OGPIT attraverso una consultazione su ParteciPa.

Gli elementi che emergeranno saranno integrati negli esiti della discussione già avvenuta e presentati in occasione dell’Evento Regionale Europeo dell’11-12 ottobre a Roma, da un rappresentante che interverrà a nome del Forum nell’ambito di un’apposita sessione dedicata alla strategia.